Eliminare la muffa dai muri

come eliminare la muffa dai muri
sistema per eliminare la muffa dai muri

In questo articolo vedremo nel dettaglio i migliori modi per eliminare la muffa dai muri, analizzando nello specifico ogni rimedio contro la muffa. I microrganismi che costituiscono le muffe, quando trovano le condizioni fisico-ambientali adatte, sono in grado in breve tempo di infestare le pareti interne delle abitazioni, portandole ad un rapido degrado.

All’interno si trovano soprattutto dove è presente umidità in eccesso e scarsa ventilazione; tendono a svilupparsi più rapidamente con un clima caldo umido, come in estate, e in luoghi poco illuminati (soprattutto su oggetti e materiali umidi).

5 modi per rimedi contro la muffa dai muri

  1. togliere la muffa dai muri con la candeggina
  2. in modo naturale con l’aceto
  3. con il Tea Tree Oil
  4. col bicarbonato
  5. con l’antimuffa naturale a base di acqua ossigenata

L’umidità è una delle cause principali della formazione della muffa in casa e può colpire le pareti, provocando antiestetiche macchie e pericoli per la salute. In questo articolo troverai 5 rimedi su come togliere la muffa dai muri definitivamente.

1. Come togliere la muffa dai muri con la candeggina

togliere la muffa dalle pareti
come rimuovere la muffa dalle pareti

Uno dei metodi più veloci ed efficaci su come pulire la muffa dal muro consiste nell’utilizzare la candeggina. Per farlo è necessario spruzzare il prodotto sulle macchie e lasciarlo agire per qualche minuto. In seguito, strofinare un panno asciutto sul muro e rimuovere i residui di muffa.

Questa tecnica può essere usata solo su pareti con colorazione bianca o neutra, in quanto su tinte colorate potrebbe provocarne lo sbiadimento. Se la muffa non viene via subito o la macchia risulta molto estesa, sarà necessario ripetere più volte il procedimento.

Visto l’elevato potere irritante della candeggina, si consiglia di usarla indossando i guanti e proteggendo gli occhi con una mascherina. Quando si utilizzano dei rimedi su come togliere la muffa dai muri che implicano l’uso di prodotti chimici, il procedimento va effettuato tenendo sempre aperte le finestre, in modo da limitare la respirazione dei gas tossici rilasciati da questi prodotti.

2. Eliminare la muffa in modo naturale con l’aceto

un rimedio naturale contro la muffa
aceto è un rimedio naturale contro la muffa

Esistono molti rimedi naturali su come eliminare la muffa dai muri, uno di questi consiste nell’usare l’aceto. Creare un detergente, mescolando una parte di aceto e una parte d’acqua e versarlo all’interno di un contenitore con erogatore spray. Spruzzare il prodotto sulla macchia di muffa e lasciarlo assorbire per qualche minuto.

In seguito procedere all’eliminazione della muffa usando un panno in cotone. Se la macchia risulta particolarmente persistente, è preferibile usare l’aceto puro e non diluito e lasciarlo agire per un tempo prolungato.

Grazie all’aceto di vino è possibile rimuovere tutte le incrostazioni di muffa, non solo sulle pareti, ma anche su mobili e pannelli soggetti ad umidità, la principale responsabile della formazione di questi insidiosi organismi. Per contrastare l’odore forte dell’aceto, effettuare la procedura tenendo la stanza ben arieggiata, per almeno un paio d’ore.

3. Rimuovere le macchie di muffa con il Tea Tree Oil

un prodotto naturale contro la muffa
prodotto naturale per rimuovere la muffa

Il Tea Tree Oil non è soltanto un prodotto naturale per la cura della pelle ma produce molti benefici anche in casa, per eliminare la muffa dalle pareti e i residui di infiltrazioni. Per rimuovere le macchie di muffa, mescolare 100 ml di aceto con 12 gocce di olio essenziale di Tea Tree e vaporizzarlo sul muro.

Lasciare agire il detergente naturale per 10 minuti e procedere alla rimozione dei residui, usando un panno. Nel caso di macchie vecchie e ostinate, si consiglia di procedere con una spazzola, effettuando movimenti circolari, in modo da smacchiare velocemente il muro.

Per gli angoli e le zone più ristrette, invece, si può usare un vecchio spazzolino da denti. Il Tea Tree Oil può essere acquistato in erboristeria oppure presso negozi estetici specializzati in rimedi naturali. Associato a qualche goccia di limone, questo detergente aumenta il suo potere disinfettante e sbiancante.

4. Togliere macchie e residui di muffa dai muri col bicarbonato

togliere la muffa dalle pareti con il bicarbonato
come eliminare la muffa dalle pareti con il bicarbonato

Un altro rimedio riguarda l’uso del bicarbonato. É uno dei prodotti più usati per la pulizia naturale della casa, grazie alle sue numerose proprietà disinfettanti. Può essere utilizzato anche come valido rimedio antimuffa, da solo oppure insieme ad alcuni oli essenziali.

Per realizzare un detergente si possono usare: 200 ml di acqua, 100 ml di aceto, 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e alcune gocce di olio di limone e olio di lavanda. Procedere facendo sciogliere il bicarbonato in acqua e, solo in seguito, aggiungere l’aceto e gli oli profumati.

Usare la soluzione detergente all’interno di un flacone spray e spruzzarlo sulle superfici colpite dalla muffa, lasciando agire per un’oretta, senza risciacquare. Questo prodotto naturale su come togliere la muffa dalle pareti ha proprietà antibatterichesbiancanti e disinfettanti ed elimina delicatamente tutti i residui di muffa, favorendone il distacco dalle pareti, senza rovinarle. Questo rimedio può anche essere usato periodicamente sulle zone a rischio, in modo da prevenire la formazione di nuove macchie.

5. Pulire i muri con l’antimuffa naturale a base di acqua ossigenata

Uno dei metodi classici per pulire i muri dalle macchie di muffa, se non si vuole ricorre ad un’ impresa di pulizia specializzata, consiste nell’usare una soluzione a base di acqua ossigenata, in grado di rimuovere le odiose incrostazioni nel giro di pochi minuti.

Per farlo, prendere un litro d’acqua e aggiungere 2 cucchiai di acqua ossigenata, 2 cucchiai di bicarbonato e un cucchiaio di sale fino. Versare la soluzione in un flacone con vaporizzatore ed erogarla sulle zone da trattare.

Uno dei principali vantaggi di questo rimedio antimuffa è il fatto che sia inodore e quindi ben tollerato da tutti. Tuttavia la presenza dell’acqua ossigenata non consente di usare questo rimedio su come togliere la muffa dal muro, in presenza di parti metalliche poiché potrebbe corroderle e ossidarle.

Dopo aver eliminato le macchie di muffa

Successivamente dopo aver levato le macchie di muffa può succedere che la parete rimane macchiata e per sistemare il muro occorrerà imbiancare o tinteggiare la zona interessata. Nel caso di una pittura bianca lavabile per un trattamento protettivo contro la muffa si possono impiegare delle tinte antimuffa.


1 commento

Tinteggiatura a Roma - Professione Ristrutturare Roma - Ristrutturazioni · 11 Agosto 2019 alle 23:06

[…] non bisogna dimenticare che la tinteggiatura rappresenta un trattamento contro la muffa, che spesso affligge e deteriora le superfici degli ambienti interni degli […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *