Tinteggiatura a Roma

Rinnovare la casa con una rinfrescata alla tinta!

E’ arrivato il momento di dare una bella rinfrescata alla Casa? Chiaramente dando un occhio alla spesa e senza sfasciare tutto, il metodo più efficace e meno dispendioso per cambiare look agli ambienti del tuo appartamento è senza dubbio la tinteggiatura a Roma, i nostri servizi di pittura a Roma offrono varie lavorazioni per una massima resa a costi contenuti.

tinteggiare un appartamento a roma
come tinteggiare a roma

Stufo dei soliti colori o vuoi semplicemente dare un’imbiancata a casa ma senza stravolgere il resto dell’abitazione, in poco tempo e con un investimento contenuto si possono ottenere buoni risultati; tuttavia la riuscita estetica dell’operazione passa assolutamente attraverso la scelta dei colori e della tecnica di pittura, fase molto delicata che va adeguatamente ragionata in fase preliminare, in relazione al contesto degli arredi.

Tinteggiare le pareti e i soffitti a Roma diventa un’operazione necessaria quando si ha bisogno di sanificare un ambiante da cima a fondo, svolgendo un’importante azione protettiva sulle superfici murarie e conferendo il giusto grado di comfort all’ambiente in cui viviamo.

Infine, non bisogna dimenticare che la tinteggiatura rappresenta un trattamento contro la muffa, che spesso affligge e deteriora le superfici degli ambienti interni degli edifici.

Le tecniche offerte per la tinteggiatura a Roma sono molteplici, ed orientarsi nella scelta può apparentemente sembrare complicato. Dalla più economica un’imbiancata a rullo, ad una semplice lavabile chiara data a pennello, o delle tinte colorate intervallate, o tinte più scure, o lavorazioni particolari come uno spugnato, una terra fiorentina o uno spatolato.

In genere per chi vuole risparmiare per la maggiore è la lavabile banca un classico per chi vuole risparmiare,

IL NOSTRO SERVIZIO DI TINTEGGIATURA A ROMA PER TE

La tinteggiatura a Roma di pareti e soffitti è tra i nostri servizi di punta che grazie alla nostra esperienza in nelle azioni di rifinitura Professione Ristrutturare è specializzata in varie tecniche di pittura dalle più comune alle più particolari.

Proponiamo un servizio ad hoc per tutte le metrature, effettuando la pittura dei vostri locali in tempi brevi, garantendo la massima pulizia e assicurando un risultato omogeneo e duraturo.

Se stai pensando di rinnovare le tinte del tuo appartamento, ufficio o locale commerciale, possiamo accompagnarti nella scelta delle soluzioni tecniche e cromatiche più adatte alle tue esigenze, mettendo al tuo servizio la professionalità e l’esperienza del nostro team di designer e la serietà dei nostri pittori qualificati e specializzati.

Siamo a tua completa disposizione, consigliandoti sulle scelte esteticamente più adatte per cambiare colore ai tuoi spazi, contattaci per un preventivo gratuito e senza impegno.

QUANTO COSTA TINTEGGIARE CASA A ROMA

La tinteggiatura completa di pareti e soffitti mediante passaggio di prima mano con isolante e applicazione di due mani di tinta lavabile:

  • bianca, a partire da 6,00 euro/mq
  • tinte tenui, a partire da 8,50 euro/mq
  • colori scuri tinta unita, a partire da 12,00 euro/mq

Rinnovare la casa con una rinfrescata alla tinta!


Le novità mettono spesso di buon umore, soprattutto se interessano il look e questo ovviamente riguarda anche la nostra casa. Certamente il restyling di un appartamento ha tempi e costi di molto superiori al rinnovo di un guardaroba; tuttavia, è possibile conferire quel tocco di nuovo agli ambienti anche semplicemente facendo ricorso alla tinteggiatura di pareti e soffitti.


È di sicuro il modo meno dispendioso e più efficace per dare un aspetto nuovo agli spazi, ricordando di utilizzare colori in abbinamento a quelli di mobili e accessori, in modo da ottenere un insieme armonico.

Per un risparmio ulteriore e per sentirci maggiormente partecipi di questo rinnovo, possiamo decidere di tinteggiare la casa in fai da te, a patto di osservare alcune semplici regole.

Cosa sapere prima di tinteggiare la casa

Tinteggiare una parete è una cosa apparentemente semplice e accessibile a tutti.
È bene però adottare semplici accorgimenti che possono rivelarsi significativi rispetto al buon esito del lavoro, evitando risultati sgradevoli e inutili sprechi di tempo e materiali.


Di fondamentale importanza è la protezione dell’ambiente nel quale occorre tinteggiare le pareti.
Bisogna coprire bene:
– i pavimenti, in qualsiasi materiale essi siano realizzati
– le prese elettriche
– i battiscopa
– gli stipiti delle porte
– i mobili, che vanno spostati dalle pareti; per ottimizzare i tempi, questi ultimi possono essere anche collocati al centro della stanza, con relativa copertura.

Un telo di plastica potrà essere efficace nella copertura dei mobili, preferendo per il pavimento la carta di giornale poiché il cellophane potrebbe risultare scivoloso.

Circa le prese elettriche e gli interruttori, le placchette di rivestimento possono essere rimosse o coperte con nastro adesivo .
Anche per battiscopa e stipiti di porte e finestre lo scotch di carta sarà una protezione più che sufficiente.

Le pareti devono essere accuratamente preparate, in funzione della loro tipologia e caratteristiche; dovranno essere spazzolate ed eventualmente lavate nel caso di vecchi edifici che hanno raccolto la polvere di diversi anni.
Sulle stesse pareti va applicato lo stucco per intonaco, in corrispondenza di eventuali lesioni.


Tipi di pittura per tinteggiare la casa


La tinteggiatura è la rifinitura più semplice ed economica per una parete interna a un edificio.
Le pitture più comuni sono generalmente diluite con acqua, in proporzioni di circa il 30% nel caso di applicazione a rullo; tra il 40% e il 50% nel caso di tinteggiatura con il pennello.

Con 1 kg di vernice si riesce a tinteggiare discretamente una superficie di circa 15 mq.


Le idropitture negli anni hanno sostituito rapidamente le tempere, la cui debolezza è la tendenza a polverizzarsi nel tempo; inoltre, le idropitture offrono vantaggi legati alla possibilità di impieghi anche in ambienti umidi (idropitture traspiranti), sia per superfici interne sia outdoor.

Inoltre, le idropitture possono essere applicate con semplicità su diversi tipi di materiali: dal cemento al gesso, agli intonaci e mattoni di varia natura.
Le idropitture conferiscono inoltre alle pareti la capacità di poter essere lavate conservando la stessa colorazione.

Le pitture ad acqua sono quelle preferibili da usare per gli interni.

L’idropittura vinilica è ideale per pareti e soffitti. Soprattutto per questi ultimi è utile il tipo denso, che non gocciola.

L’idropittura opaca copre bene e riflette poco la luce, per cui non evidenzia le imperfezioni.
Asciuga rapidamente ed è lavabile, ma lavandola diventa più lucida e rimane segnata, per cui è meglio non adoperarla in ambienti esposti allo sporco.



Il nostro servizio di tinteggiatura a Roma è rappresentato da anni e anni di esperienza. Contattaci e richiedi un preventivo gratuito e senza impegno. Siamo a tua completa disposizione.


Il tipo satinato è più resistente e facile da lavare e si può stendere anche su una preesistente tappezzeria. Tende, però, a mettere in evidenza le superfici irregolari.

Lo smalto sintetico satinato va bene su qualsiasi superficie, quindi oltre che per legno e metallo può essere usato anche per pareti e soffitti. Resiste alla condensa e al vapore, quindi è particolarmente adatto per ambienti come il bagno e la cucina.
È molto più resistente dell’idropittura e rispetto allo smalto lucido, penetra più a fondo ed è più facile da stendere.

Molto coprente e facile da lavare, di solito non richiede fissativo anche se per le superfici nuove è buona norma applicare una mano di fondo. L’unico elemento negativo sta nel prezzo, che è molto più alto, e nei tempi di asciugatura, circa 12-16 ore per ogni mano.

Tecniche di applicazione per tinteggiare la casa


Le pareti possono essere tinteggiate con diverse tecniche di applicazione che contribuiranno a donare piacevoli effetti decorativi:


• la cenciatura si ottiene utilizzando degli appositi stracci, in pelle sintetica scamosciata o altro, imbevuti di pittura e fatti passare sulle superfici con movimenti rotatori del polso.
Gli effetti sono diversi a seconda del tipo di straccio e di movimento;

• la patinatura consiste nel passare un pennello che rimuove l’impregnante di superficie, lasciando il caratteristico segno delle setole;

• la spugnatura si ottiene tamponando le superfici con una spugna impregnata di colore.
Esistono diverse tecniche di spugnatura, ma essenzialmente si dividono in tecniche a mettere o a levare, a seconda che si aggiunga il colore alla parete o che si tolga la velatura superiore, mettendo in luce il colore di base;

• la velatura consiste nel passare un velo superiore su una tinteggiatura di base usando diversi strumenti: panni, pennelli o pennellesse.
A seconda dello strumento utilizzato si otterrà un effetto diverso;

• i rulli determinano differenti effetti decorativi a seconda della tipologia di attrezzo che viene adoperato:nido d’ape, scamosciato, increspato, con frange di diverse misure.

Non sempre il fai da te è la miglior soluzione per tinteggiare la casa


I lavori di tinteggiatura possono essere facilmente eseguiti di persona da chi ha abbastanza dimestichezza con il fai da te.
Tuttavia, se non si possiede una buona manualità e capacità organizzativa oppure se si vuole optare per soluzioni particolari che richiedono l’utilizzo delle spatole e una grande dimestichezza tecnica, è meglio non rischiare e rivolgersi a un professionista del settore.

Il nostro servizio di tinteggiatura a Roma è rappresentato da anni e anni di esperienza. Contattaci e richiedi un preventivo gratuito e senza impegno. Siamo a tua completa disposizione.

Dove Rivolgersi?


Se devi tinteggiare un appartamento a Roma e sei alle prese con la ricerca di un’impresa accreditata a cui affidare i lavori, il nostro servizio è rappresentato da anni e anni di esperienza in campo della tinteggiatura a Roma. Contattaci e richiedi un preventivo gratuito e senza impegno.


1 commento

Eliminare la muffa dai muri - Rimedi contro la muffa · 13 Agosto 2019 alle 12:39

[…] muffa può succedere che la parete rimane macchiata e per sistemare il muro occorrerà imbiancare o tinteggiare la zona interessata. Nel caso di una pittura bianca lavabile per un trattamento protettivo contro […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *